D. EDUCAZIONE E FORMAZIONE

Il sistema educativo e della formazione ha per noi valore strategico, come elemento d’identità della nostra città e intendiamo rafforzarlo implementando e innovando ulteriormente gli interventi, le attività, i servizi e le progettualità connessi, valorizzando sia le professionalità che in tale ambito operano sia la cultura educativa e pedagogica che da sempre caratterizzano positivamente progetti e prassi delle realtà educative della nostra città. La volontà è quella di continuare a garantire e sostenere servizi di qualità, in grado di accogliere i mutamenti, combattere le diseguaglianze e di essere luoghi di crescita e di benessere per le bambine e i bambini, per il personale, per i genitori, per la comunità.

Più in dettaglio l’obiettivo richiede adeguate risorse per nuove assunzioni, aggiornamento e formazione permanente del personale educativo per migliorare ulteriormente la qualità pedagogica dei servizi, sostegno sulle rette per le famiglie in difficoltà economica, maggiore armonizzazione degli orari ai tempi di lavoro delle famiglie, mantenimento della dimensione pubblica per quanto attiene alla gestione delle cucine e al controllo dei menu con nuovi prodotti di qualità, progetti specifici di integrazione per alunni di origine straniera, un osservatorio permanente contro il bullismo.

Oltre a questo intendiamo sviluppare, nel corso del prossimo quinquennio, un piano di riqualificazione e manutenzione straordinaria delle strutture – nidi, sezioni primavera, raccordi, materne – dedicate all’infanzia, sia degli spazi interni sia degli spazi esterni;

Intendiamo inoltre mettere mano alla progettazione e realizzazione di una nuova scuola media (prevista da tempo in località Bellocchi), per portare i servizi più vicini all’utenza.

Riteniamo poi fondamentale promuovere attività di studio e ricerca della memoria viva della nostra comunità e del suo vissuto democratico, coniugando i percorsi della memoria con quelli della pace e dei diritti umani, come risposta civile e culturale alle manifestazioni di ogni forma di razzismo, xenofobia, antisemitismo, neofascismo.

Riteniamo inoltre opportuna l’istituzione di una consulta cittadina per la pace e i diritti umani, che coltivi e promuova i valori della pace, della non-violenza, della tolleranza e dello scambio interculturale e interreligioso. Consideriamo inoltre opportuna la candidatura del Comune di Fano come ente capofila regionale degli enti locali per la pace.

Il settore servizi educativi ha 100 dipendenti e gestisce direttamente nidi e materne.
Il Comune ha l’onere delle strutture che devono essere adeguate ai tempi e alle esigenze pedagogiche dei bambini. La nuova scuola elementare e materna di Cuccurano e Carrara è un bell’esempio del nostro impegno in tale direzione e abbiamo il merito di realizzare finalmente una programmazione risalente a circa vent’anni fa.
Dopo il mancato trasferimento dell‘istituto tecnico agrario a Fano, lavoriamo per cogliere nuove opportunità quali potrebbero essere corsi legati alla filiera agroalimentare, anche ad alto contenuto tecnologico, mettendo insieme terra e mare ed anche attività di formazione legate alla presenza dell’aeroporto (tecnico del volo).
Vogliamo fare di Fano un luogo di formazione e occupabilità.
Vogliamo inoltre operare in modo che ì ragazzi e le ragazze vivano la città e la sentano come un luogo di opportunità positive per una crescita sana, ricca e armonica.

Programma

In un momento storico, sociale ed economico in cui si accentuano le differenze e si ergono muri, noi intendiamo mettere in campo le intelligenze e la maturità di donne e uomini, pronti a impegnarsi nel servire e migliorare la nostra comunità, il nostro territorio e il paese in cui viviamo, decisi a lavorare per una città che amiamo, per renderla ancor più bella, aperta e accogliente, dinamica e operosa, intelligente e orientata al futuro, dove tutti possano stare meglio e cogliere opportunità di crescita personale e sociale.

A questo fine noi, partiti e liste civiche di centrosinistra – Partito Democratico, Noi Città, Noi Giovani, In Comune, Insieme è Meglio – ci uniamo per sostenere Massimo Seri come sindaco della città, in ragione dei risultati già raggiunti insieme negli ultimi cinque anni di governo e dei molti progetti messi in campo che intendiamo portare a compimento nei prossimi anni, aggiungendo nuovi obiettivi e traguardi, capaci di far crescere la città e portarla verso nuovi orizzonti.

Il documento programmatico disegna in modo chiaro gli obiettivi che ci poniamo e siamo certi di poterli conseguire perché la nostra coalizione, intorno ad un candidato sindaco capace e determinato, propone ai cittadini, per la loro valutazione e scelta alle prossime elezioni amministrative di maggio, un progetto chiaro di città ma anche un bel mix di persone con esperienza e di persone nuove, ricche di competenze e volontà di fare il bene della città, con coraggio e determinazione.

Intendiamo anche operare per mantenere sempre un clima civile e democratico, tenendo al centro i valori della persona, della partecipazione, della concordia, dell’ambiente, della cultura, del lavoro e della crescita. A questi valori si ispirano i grandi obiettivi che compongono il nostro programma e tutti i progetti e le azioni che abbiamo condiviso per conseguirli.

Il benessere della nostra comunità di persone è il nostro obiettivo strategico di mandato, politicamente rilevante e unificante, e mette insieme, ovviamente, temi importanti e intrecciati fra loro. Pensare e agire per il benessere del cittadino significa vincolarsi anche alla qualità del governo che la nostra coalizione intende darsi quale condizione necessaria nella propria azione quotidiana.